Anche la seconda serata di Sanremo è finita, con boom di ascolti, canzoni e ovviamente tanti abiti che abbiamo ammirato sul palco dell’Ariston. Ieri le tre vallette di Carlo Conti: Arisa, Emma Marrone e Rocío Muñoz Morales ci avevano un po’ deluso, stavolta avranno fatto di meglio? Leggete qui sotto per scoprirlo!

Sanremo 2015: I look della seconda serata – In e Out

Sanremo 2015 look: In

Voto dieci a Carlo Conti perfetto nel suo completo nero tono su tono, simpatico e a suo agio sul palco dell’Ariston. Perfetta anche Rocío Munoz Morales che, dopo una prima serata sottotono, ora si è finalmente svelata: stupenda con un Cavalli d’oro, glamour e davvero sexy, sembra una diva di Hollywood.

Sanremo 2015 I look della seconda serata

Promossa anche Arisa: la cantante ha optato per un perfetto binomio fra nero-rosa, un look azzeccato reso sexy dalla trasparenza. Fra le più belle della serata senza dubbio Charlize Theron, favolosa come solo una vera star riesce ad essere, con un abito nero, lungo e arricchito da inserti dorati e trasparenze… la adoriamo!

Sanremo 2015 I look della seconda serata

Stupenda Bianca Atzei, che ha deciso di osare e ha vinto! Ieri sera era perfetta avvolta nell’abito di Marras, sfoggiato con grande classe e un lato B ben in evidenza. Chi non ha scelto di osare, ma forse ha fatto bene, è Anna Tatangelo, che ha optato per una gonna nera, maglia bianca e cinta in pelle. Poco trucco e poca esagerazione: questa volta la Tatangelo c’è davvero piaciuta.

Sanremo 2015 look: Out

Sanremo 2015 I look della seconda serata

Male male male: Emma ma che combini? La Marrone nemmeno questa volta è riuscita ad azzeccare il look giusto. Il vestito in stile spagnolo non ci piace affatto, soprattutto perché è stato indossato già da un’altra valletta nella serata precedenti, eccessivi anche i gioielli, nemmeno le scarpe con i lacci sulla caviglia le rendono giustizia.

Sanremo 2015 I look della seconda serata

Niente da fare nemmeno per Nina Zilli: troppo pizzo e poca fantasia, il suo look proprio non ci piace. Bocciata pure Conchita Wurst, da lei ci aspettavamo molto più glamour, non ci piace l’abito (per carità non è male, ma non è adatto a lei né al Festival), ma soprattutto non ci piace il nuovo taglio di capelli.