Questo è ciò che è stato affermato da Don Tapscott, guru mondiale del marketing innovativo durante la “Global Marketing: la prossima rivoluzione”, conferenza organizzata da MF Conference.

H. Schmitt lo descrive un’esperienza che deve essere memorabile, in grado di coinvolgere il più possibile, regalando emozioni il più memorabili possibili.

La promessa del marketing esperienziale è quella, per i brand, di creare un legame con il consumatore, un’esperienza positiva insolita e memorabile. Non si cerca più di vendere solamente il prodotto ma di vendere anche tutte le esperienze, le sensazioni ed i valori che ne possono derivare. Ovviamente il ritorno non è facilmente misurabile ma partendo dal concetto del consumatore del 3° millennio, sempre più attento ed informato sul mercato e sull’oggetto che andrà a comprare, si può facilmente intuire che per ogni azienda possa essere un buon investimento.http://blog.sadesign.it/marketing-esperienziale/